martedì 9 dicembre 2008

Cesviamo.org:una nuova iniziativa tutta italiana di social fundraising.

Nemmeno a farlo apposta, a tre giorni della pubblicazione del mio ultimo post sulla crisi della pubblicità sociale in Italia e la via d'uscita possibile rappresentata dal social fundraising su web, molto diffuso all'estero soprattutto negli Stati Uniti, proprio oggi è uscito sul Daily Net un'articolo di presentazione della nuova iniziativa dell'assoziazione benefica Cesvi, sostenuta dalal Nokia.

Si tratta del social network Cesviamo (www.cesviamo.org), dove gli utenti possono divenire fundraiser di uno dei quattro progetti dell'associazione: "Fermiamo l'Aids sul Nascere", "Case del sorriso", "L'acqua è vita", "Angeli contro la malaria".

Il meccanismo di raccolta è molto semplice. Basta registrarsi e creare un proprio profilo con informazioni personali, foto e video.. e la descrizione della sfida! Eh si perchè gli utenti lanceranno una scomessa con un obbiettivo sia in termini di fondi da raccogliere (che possono variare da un minimo di 25 euro ad un massimo di 10.000 euro) che in termini di tempistiche.. e promuovere la propria causa all'interno dei social network in cui è iscritto o nel suo blog, attraverso l'inserimento di badge o widgets.

C'è gia chi scommette che, se riuscirà a raccogliere la somma prevista, "Resisterà ai richiami della macchinetta ore 11 ed agli agguati calorici dei colleghi!"... chi "Farà una colonna sonora per accompagnare il video del signore che fa 20 volte il giro del Castello Sforzesco di corsa con ben 10 flessioni" e chi dichiara lapidario "prometto che mi impegnerò a non dire più parolacce, x il bene di mio figlio".

Sulla home page appaiono anche le scommesse di Nokia.. e quelle del vippettino di turno (che si attiverà per accreditarsi un pò di notorietà.. e magari qualche ingaggio).

Ehhh che volete, siamo in Italia, al gossip ed il vippismo proprio non riusciamo a rinunciarci.. nemmeno sul web sociale dove in teoria ognuno di noi può essere protagonista... comunque...

Il Social Network è ben fatto, ed avvincente l'idea delel scommesse. Peccato il limite che l'utente può scegliere solo di "sponsorizzare" solo le iniziative di una singola organizzazione benefica e solo 4 cause. Però... è un inizio!!

Nessun commento: