lunedì 14 febbraio 2011

Io sono... Se non ora quando?NO...e vado oltre.


Una grande operazione di Marketing politico.

Ieri, partecipando alla manifestazione a Bologna, ma anche ascoltando i commenti delle altre ragazze sulla pagina Facebook di Società Usa e Getta, ne ho avuto la conferma.
Io, ma non solo io, mi sono sentita fuori luogo.
I banchetti dei partiti c'erano, a Bologna alla partenza del corteso c'erano anche dei banchetti dell'Unita', che tra l'altro distribuivano una shopping bag, con una grafica dallo stile molto simile a quelle del logo di "Se non ora quando?". Al termine del corteo hanno letto un comunicato anche delle donne del PD e dell'IDV.
Tante le sciarpe del PD. Una bella bandiera della CGIL, ed uno striscione dell'Italia dei Valori.
Gli striscioni erano per la gran maggior parte riferiti a Berlusconi, pochi quelli che riguardavano le donne e la loro dignità. Inoltre hanno parlato di un milione di donne, ma in realtà molti erano gli uomini, almeno la metà (questo almeno per Bologna)

Bellissimi e significativi gli slogan di Donne in Nero, ma in generale non ho visto tante associazioni femminili. Pesava l'assenza importante dell'UDI (Unione donne d'Italia) che non ha aderito alla manifestazione, perchè politizzata.
Ovviamente la manifestazione è stata recepita dai media come una manifestazione antiberlusconiana.
Ho sentito ragazze dispiaciute per questo, legare la "questione femminile" esclusivamente all'attualità politica sarebbe limitante e banalizzante, ma io mi dico: come sperare che non fosse così.
Sul manifesto di "Se non ora quando?", si fa, anche se in maniera indiretta, riferimento a Berlusconi, quindi si presta a questa interpretazione, ed alla strumentalizzazione.
Ambiguità e finzione. E' questa la sensazione che trasmette "Se non ora quando?", ad iniziare dal logo, i video, il linguaggio...
Dicono che sia un movimento nato dal basso. Si questo nuovo movimento femminista è nato dal basso.. ma poi gli umori sono stati captati con "Se non ora quando?" ed orientati.. dall'alto.
Guardate le donne che hanno aderito al manifesto, sono per caso donne qualunque?
Forte è il potere mediatico.
Dicono che non è orientato, ed è traversale. Ma perchè la presenza dei partiti è permessa, perchè le riunioni organizzative in molti sono state tenute all'interno di sedi di partito?
Perchè Oriana Fallaci a Verona è stata censurata?
Eh si, una ragazza, autrice di un libro e donna di spessore culturale, ha proposto un intervento centrato su alcune citazioni di Oriana Fallaci.. ed è stato scartato in quanto ritenuto poco attinente.
Quando ho lanciato l'Iniziativa "Donne dicono NO! Questa settimana su Facebok IO SONO...", in realtà era legata a "Donne che si ribellano" (legate alla CGIL e secondo me anche a Se non ora quando?).
Anche quì ci sono state polemiche intorno ad Oriana fallaci, per questo mi sono resa indipendente, ed ho scritto un post "Le donne che dicono no, non appartengono a nessuno ed affermano IO SONO..."
Eppure sono state moltissime le donne che hanno portato Oriana Fallaci come simbolo, molte sono le donne che si rivedono in lei, perchè escluderle?
Non capisco onestamente questo atteggiamento. Oriana è associata alla destra (anche se conoscendo il suo lavoro, penso che lei fosse una libera pensatrice, che di certo non si faceva ingabbiare dalle appartenenze).. spesso le sue parole sono strumentalizzate.

Ma davvero pensate che questa "indignazione" sul "non rispetto" della figura femminile, sia prerogativa delle donne di sinistra? Davvero pensate che solo chi è di sinistra chieda gustizia?

Noi tutti vogliamo giustizia, per questo vogliamo andare oltre l'antiberlusconismo, perchè coscienti che la mancanza di rispetto alla donna viene.. da sinistra, da destra e da manca.
Penso quindi che sarebbe un'ipocrisia farci rappresentare, da chi succede che ci remi anche contro.
Per questo.. io non sono "Se non ora quando?", e ieri, alla manifestazione, ero Oriana Fallaci.

Oriana Fallaci non avrebbe permesso che il nostro sentire, che il nostro essere, che il nostro corpo, venisse usato, per l'ennesima volta.  E sono scesa in piazza per dire questo.

Comunque bisogna dire che in alcune città, l'orientamento trasversale ed apartitico è stato rispettato, o almeno ci hanno provato. Ho parlato con una persona che pare faccia parte dell'organizzazione, dalle cui parole traspare apertura.

Per il futuro quindi vedremo, ma comunque l'iniziativa IO SONO... manterrà la sua identità, in quanto le modalitò, e gli scopi sono diversi.

Donne dicono NO! ed affermano IO SONO.. continuano, con diverse attività per promuovere l'identità femminile, e difendere i suoi diritti.

Diverse le attività culturali in cantiere, come un cortometraggio, rappresentazioni teatrali, pubblicazioni... e chi più ne ha più ne metta, la community è aperta a nuove idee.

Si continua con la proposta di organizzare gruppi locali di pressione, che vadano anche a bussare alle sedi di partito ponendo domande sulla questione femminile, Società usa e Getta si rende disponibile poi a pubblicare le eventuali conclusioni che se ne traggono. Nell'area discussioni della pagina Facebook di Società usa e Getta sarà possibile incontrarci con donne che vivono nelle nostre vicinanze, segnalando la nostra città di appartenenza.
Continuerà la collaborazione sui contenuti con Mondo Rosa Shokking  La collaborazione con Mondo Rosa Shokking non ci sarà, perchè ""Mondo Rosa Shokking non ha gradito di essere citato in una presa di posizione così forte"
L'ennesima prostituzione politico - mediatica forse?
Instaurata un nuovo accordo con Meditarreaneanline.eu mensile di cultura mediterranea. 
Inoltre se volete proporre degli articoli per Società Usa e Getta, basta scrivermi, e li pubblicherò volentieri.

Questo non significa che in futuro non potremo collaborare con Se non ora quando? se ce ne sarà l'occasione e se ce lo chiederanno.
Però manterremmo un'identità autonoma, diffusa, trasversale, apartitica, e soprattutto...dal basso.
Probabilmente non avremo la stessa visibilità ed impatto mediatico.. ma saremo vere!

Articoli Correlati: Se non ora quando.. e l'ennesimo prostituzione politico-mediatica


4 commenti:

Anonimo ha detto...

solo alcune precisazioni:
1- si possono fare riunioni in sedi di partito perchè per entrare non occorre fare la tessera, ne tantomeno votare quel partito, e non si prende l'ebola.
2-a Verona il testo su oriana fallaci non e' stato censurato.
il comitato 13 febbraio che ha valutato tutte le richieste di intervento, avendo a disposizione solo 1h30min ha trovato altri pezzi più significativi e interessanti e meno complessi da spiegare ad un pubblico immenso ed in difficili condizioni audio, si può scegliere il meglio senza essere tacciati di censura?

Sara Mago ha detto...

Mi dispiace, ma essendo dovuto essere in teoria l'evento trasversale, invece vi siete riunite nella sede di un partito, siete poco credibili e rappresentative.

Anonimo ha detto...

dentro quella sede di partito quando si è riunito il comitato c'erano donne di quasi tutti i partiti presenti a verona e moltissime donne che non fanno parte di alcun partito.
il comitato di verona ha dimostrato coi fatti di tutelare al massimo l'evento dalla deriva antiberlusconiana che ha preso in molte città.
poco credibile è chi parla senza conoscere.
tutte le associazioni femminili della città hanno aderito, udi e forum apartito delle donne hanno aderito, solo alcune rappresentanti locali del pdl si sono formalmente dissociate, tutte le altre hanno riconosciuto la manifestazione come propria.
il comitato 13 febbraio di verona è un comitato riconosciuto ed apprezzato, a cui arrivano continue richieste di continuare il suo lavoro, se sai essere più rappresentativa contiamo sul tuo contributo.

Sara Mago ha detto...

Gentilissima Anonimo,
la deriva antiberlusconiana era inevitabile visto il manifesto di Se non ora quando? E che è nato per scopi politici... poi, se per seguire le masse, si rimescolano le carte in tavola e si rimangiano le parole. Questo non mi appartiene, come non appartiene all'iniziativa "IO SONO..." che è rimasta sempre fedele a se stessa, e che ha scopi e valori differenti rispetto a "Se non ora quando?".
E le promotrici.. Chi era presente alla vostra sede.. donne dell'Idv per caso, che sono della stessa fazione? Ma se l'evento era veramente trasversale e dal basso (?!?!?) perchè riunirsi alal sede el PD, e non in un circolo, in un pub, in un garage. L'UDI nazionale ha chiarito la sua posizione.. non ha aderito alla manifestazione.. parla di politicizzazione.. potere.. fazioni.. e parla anche di opportunità... e di "prezzo" da pagare ai potenti.

Ora siamo stanche di ambiguità, manipolazioni ed ipocrisie ok? Ora basta mescolare le carte in tavola.

Io (e non solo io) non sono "Se non ora quando?" e sono una donna libera.

Tu sei libera di partecipare alle nostre attività aperte a tutti, magari ti suggerisco di cambiare tono