giovedì 18 maggio 2017

Keep Calm... Società Usa e Getta ritorna, con tante novità! Continuate a seguirmi.

Eh lo so, dopo tanto tempo, ben 5 anni, rieccomi a scrivere! Perchè questo lungo silenzio?
I motivi sono tanti.

Innanzi tutto sono rimasta un pò delusa sulla svolta che ha preso l'iniziativa "Io sono..." su Facebook. Ve la ricordate? 161.000 ripeto 161.000 donne che su Facebook hanno pubblicato la foto di donne "valorose, intellettuali e combattenti, che hanno lottato per i diritti delle donne in Italia" come cita il manifesto che trovate QUI, come protesta contro il sistema di mercificazione e strumentalizzazione femminile. 

Facebook si è riempieto di tante Dacia Maraini, Sibilla Aleramo, Rita Levi Montalcini, Oriana Fallaci.. e chi più ne ha più ne metta. Tante donne con diverse storie e diversi pensieri, ma accomunate dal fatto di essere state donne capaci di affermarsi " con caraggio ed intelletto". 

E' stato a dir poco... bellissimo! Bellissimo perchè è stato un movimento spontaneo e trasversale, perché una donna è donna... al di là del suo pensiero, delle sue appartenenze scelte con coscienza. 
E dovrebbe bastare solo questo ad accomunarci, l'essere donne: patire le stesse difficoltà, le stesse gioie, gli stessi dolori. E, alla fine della fiera, lottare per gli stessi diritti, indipendentemente della strada che decidiamo di intraprendere: quella di moglie, di madre, di lavoratrice, intellettuale, operaia. 
Il diritto al rispetto, di noi stesse, del nostro corpo, e di autodetermicarci.  

E invece è successo ancora: le donne si sono lasciate usare!
Questa iniziativa è stata cavalcata dalle sinistre, con il movimento "Se non ora quando?", che ovviamente essendo politicizzato aveva anche più potere mediatico... ed ovviamente le donne che, come me, non volevano essere strumentalizzate ed usate (per l'ennesima volta), che erano disilluse o deluse dell'allora politica che aveva tradito i propri ideali, ma che volevano comunque essere fedeli ad essi e non "vendersi" ai contendenti.. sono state escluse! Quindi dopo l'iniziale riscontro mediatico, il silenzio. Ma non solo, questo blog e questa "voce" sono stati esclusi da alcuni circuiti "femministi".

Ancora divise, ancora usate, tutto molto triste!
Vedete, se io ho scelto come pseudonimo Sara Mago, in onore di Josè Saramago, era perchè nonostante lui abbia avuto in gioventù delle apparteneze, perchè il quadrò sociale e politico di allora era diverso, poi si è affermato come intellettuale indipendente prendendone le distanze (come ho scritto nel mio post "Josè Saramago sarebbe stato Rita Levi Montalcini", l'ultimo Josè Saramago era antiberlusconiano, ma anche fortemente deluso e critico nei confronti delle sinistre).

Io personalmente non sono mai stata donna di sinistra, ma allora ero anche fortemente delusa dalla politica, sentivo i miei ideali delusi, ed ho voluto affermare "Io sono...", ed altre 161.000 donne  con me.
Ma questo mio "Io sono..." è stato osteggiato ed usato, ed io mi sono eclissata. Mi sono concentrata sulla mia vita, il mio lavoro, la salute.

Ma in questi cinque anni molte cose sono cambiate, sia nella mia vita privata e lavorativa, dopo tante lotte ho una maggiore tranquillità, che il quadro politico sociale.

Il governo Berlusconi è caduto, ed il potere è andato alle sinistre. Nello stesso tempo si sono affermati nuovi movimenti politici... nuovi volti di donne si sono affermate nella politica, Virginia Raggi è stata eletta quale prima donna sindaco di Roma... mentre a destra Giorgia Meloni fa sentire, in maniera energica come nel suo stile, la sua voce di Lider di un partito in costante crescita.

Tante le emergenze sociali, ad incominciare dalla forte immigrazione, l' "ondata africana" come amo chiamarla, la sempre più urgente questione della situazione delle donne immigrate, fino ad arrivare ad una tragedia a me vicina, quella del Terremoto del 2016, che si sta gestendo in maniera vergognosa.

Sento quindi impellente per me il bisogno di ritornare in campo, di ritornare a lottare.. nel modo a me più congeniale: scrivendo (per chi ha la pazienza di leggermi :-) ).

Ma ci saranno, come vi ho annunciato, delle novità:

- Ci saranno dei cambiamenti tecnici. Cambierò piattaforma, passerò da Blogger a Wordpress che trovo più congeniale. Datemi un pò di tempo (lavoro permettendo) ed il blog si trasferirà al dominio www.societausaegetta.com (ancora non attivo) che ho appena registrato. Sarà un cambiamento indolore, i contenuti non si perderanno, chi è iscritto alla mailing list (trovate la form nella barra laterale) continuerà a ricevere gli aggiornamenti via posta.
Per i 40 blogger che mi seguono, se vogliono continuare a seguirmi vi prego di iscrivervi alla mailing list o di scrivermi all'e-mail scrivimi@societausaegetta.com (già attivo), provvederò io stessa ad aggiungervi alla mia mailing list. Ovviamente l'invito a scrivermi è aperto a tutte/i!

- Seconda novità: udite udite.. vi svelerò il mio vero nome (per chi non lo conoscesse già).
Sento che è giunta l'ora di lasciare il mio pseudonimo e di uscire allo scoperto, di affermare "Io sono.." nel vero senso della parola. E lo farò quando il trasferimento a wordpress  sarà effettivo (penso che ci vorrà qualche giorno, al massimo una settimana).. per ora voglio lasciarvi con un pò di suspance!

Spero che riprenderete e continuerete a seguirmi in questo mio viaggio.
Una cosa ci tengo a sottolineare.. questo posto è e sarà sempre un luogo di dibattito, dove le diverse voci saranno sempre bene accette!
 

Nessun commento: